username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Il libro del momento
libro 'Il ritorno di Inna-mok' di Max Giorgini
L’anziano Lonedyr racconta alla nipote Tarin la storia di un potentissimo negromante. Una volta nel territorio di Ruhel  vi erano tante popolazioni, tra cui quella degli spettri, ora scomparsa. Di questa faceva parte il negromante Inna-mok; questi era conosciuto come il mago più potente del mondo. Egli aspirava al dominio su tutto il territorio di Ruhel, per cui decise di asservire il suo popolo fisicamente e psicologicamente, quello degli spettri. Contro di lui si radunò un’alleanza costituita dagli altri popoli di Ruhel, che mosse  guerra al negromante e al suo popolo. Si schierarono i due eserciti; vinse l’alleanza che procurò la morte a tutto il popolo degli spettri. Unico sopravvissuto fu Inna-Mok, ...
[...continua]

    In home page ogni giorno pubblichiamo un racconto e una poesia dei nostri autori migliori. Iscriviti subito e fatti leggere da migliaia di persone!

    Racconto

    Sento tutto nel vento II

    Intro: Bisogna guardare da ingiuste distanze chi ci è stato strappato e vederlo sparire da sotto le mani. Finanche, se quel qualcuno siamo noi. 
    Come comincia: Conoscere D, era come bendare gli occhi e gettarmi in un dirupo . Danzare nel fuoco e provarne l'estasi dello spirito.  Una  creatura misteriosa , alla ricerca di se stesso , in mezzo a viaggi intorno al mondo, a piedi scalzi recitava poesie e si interrogava sulle grandi incognite al d ...
    [...continua]
      Poesia

      Virgola bella mia miciona nera

      Non addio ma oggi ciao Virgola bella
      mia  miciona nera, per quindici anni
      ci siamo fatti dolce compagnia,
      tu un dì piccola micina trovatella,
      sì una virgola un musetto un corpicin
      codato, io già lungo il viale discendente
      della vita, tu nel tempo crescevi
      ogni tanto qualche piccolo malanno,
      io poco a poco nel tempo declinavo
      ogni tanto acciacchi vari, la vecchiaia:
      ma quanti tra noi giorni anni felici!
      Morbo crudel ha spento oggi il tuo sorriso
      così piangendo vivo solo nel ricordo tuo.
      Tanto di te vorrei qui raccontare ma...
      meglio tacer quel tanto, moine giochi
      sorrisi fusa carezze e paure anche,
       poi quel, al comando, saltellar sulle ginocchia,
       … e questo così per sempre tener nel cuore mio.
      [...continua]
        Benvenuti

        Aphorism è on line dal 2001.
        Propone ai visitatori testi di nomi famosi e di autori non ancora conosciuti al grande pubblico.
        Raccolti nell'ormai celebre Scuderia di talenti letterari, gli scrittori di Aphorism sono sempre più ricercati in Rete.
        Registrati ora e crea la tua pagina!

        Nuovi autori
        Nuove poesie
        Nuovi racconti
        Nuovi libri
        Nuovi commenti