username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

in archivio dal 14 mag 2013

Alberto Calandriello

23 novembre 1972, Savona - Italia
Mi descrivo così: Logorroico, padre, egocentrico, marito, sognatore, pigro, figlio, assistente sociale, appassionato di musica, aspirante scrittore
Mi trovi anche su:

elementi per pagina
  • 04 gennaio 2014 alle ore 16:04
    Vino rosso e dischi in vinile

    il piatto che gira e la notte che avanza
    Io e te da soli dentro la stanza 
    Ci scaldiamo al fuoco del nostro camino
    In questo attimo che sembra divino

    dai solchi ci arriva la musica giusta
    sempre noi due, costi quello che costi
    stringimi forte dammi calore
    attraverso la pelle siamo un solo colore

    le note ci guidano nel nostro viaggio
    la puntina sembra quasi darci coraggio
    il mondo stasera può pure fermarsi
    per chi come noi ha il coraggio di amarsi

    c'è lucio che canta, una ballerina che balla
    i miracoli avvengono, nella notte più bella
    mi stringi la mano, mi baci la bocca
    la vita è la nostra, guai a chi ce la tocca

    un disco nero, ma pieno di vita
    una storia d'amore che sarà infinita
    ti addormenti piano ascolto i sospiri
    ti canto "ti amo" come un 33 giri

     
  • 02 agosto 2013 alle ore 14:49
    La poesia dell'affidamento ai servizi sociali.

    Carissimo assessore, che richiedi con vigore
    che venga a te assegnato, chi era l'unto ed ora solo un condannato

    io te lo auguro, di vero cuore, che la cassazione ti faccia sto onore
    e mi permetto con modi educati, di darti consigli, perchè alcuni van dati

    tu che governi su tutta la piana, per 10 giorni alla settimana
    portalo in giro nelle coltivazioni, tra i pomodori ed i carciofoni

    fagli vedere quelle persone, che il suo alleato con il forcone
    considera scarti o non più di tanto, che del razzismo mena gran vanto

    fagli conoscere le loro storie, fa che lui ascolti le loro memorie
    ci sono vite che van raccontate, non tutto a sto mondo è un film a puntate

    ricordagli quando era all'opposizione e fu travolto dalla commozione
    nel veder sbarcare sulle coste pugliesi, tanti immigrati tutti albanesi

    fagli vedere le case in cui stanno, fa che magari percepisca che danno
    han fatto 3 reti, la pubblicità, nel mistificare la verità

    fa che capisca che sti poveri illusi, da un gioco a premi son stati delusi
    fagli mangiare le loro pietanze, fallo dormire con 7 in due stanze

    poi dagli licenza, fallo svagare, in un giro sull'aurelia lo puoi accompagnare
    per rendersi conto che la mercificazione, del corpo umano in ogni occasione
    è sempre reato anche se non penale, lui del partito dell'amore carnale

    e quando alla fine sarà congedato, puoi starne certo che avrà imparato
    che la colpa di tutto non sono i clandestini, ma forse è lui, con bossi e con fini

     
  • 16 maggio 2013 alle ore 18:44
    Il blues delle larghe intese

    vent'anni a combattere un nemico agguerrito
    vent'anni di lotta, per il nostro partito
    vent'anni d'alema vent'anni veltroni
    vent'anni a combattere lui, berlusconi
    vent'anni, tre reti, una squadra di calcio
    vent'anni un'azienda, la puzza di marcio
    vent'anni stallieri, olgettine, evasori
    vent'anni al governo e noi sempre fuori
    vent'anni con prodi che ha vinto sagace
    vent'anni con bossi con fini e storace
    vent'anni e a tradire è stato mastella
    però ha una nuora invero assai bella
    vent'anni ad urlare "è incostituzionale"
    vent'anni a vederlo al suo telegiornale
    vent'anni di emilio, nel senso di fede
    vent'anni di lotta? ma ormai chi ci crede?
    vent'anni e bersani con impertinenza
    a dir che sta ormai per finir la pazienza
    la pazienza di chi, di voi deputati
    o quella ad esempio dei disoccupati?
    la pazienza di chi dietro falce e martello
    con l'opportunismo si è fatto un castello?
    oppure di chi, dopo appunto vent'anni
    è stufo di voi e dei vostri danni?
    di chi dopo craxi e mani pulite
    vi sente dir "armiamoci" ma anche "partite"?
    vent'anni duri, sacrifici ed attese
    ricompensati con le larghe intese
    vent'anni a fidarci, con il cuore in mano
    per vedere ministro angelino alfano
    vent'anni ad attaccarlo e come brodino
    dovrebbe bastarci la emma bonino?
    per chi ha il creditore che alla porta bussa
    che senso ha ignazio la russa?
    che senso avete voi, cari soloni
    non servite a nulla, sia detto in soldoni
    non servite a quelli che vi hanno votato
    perchè un impegno va rispettato
    almeno uno non dico poi tanti
    per chi paga caro e sempre in contanti
    per chi vi ha creduto e ritenuto onesti
    per chi ha combattuto ed ha gli occhi pesti
    per chi di sinistra da anni si dice
    e nel suo governo non vuole quel vice
    per chi crede ai valori che voi sbandierate
    ma non a come poi vi comportate
    per chi per sconfiggerlo, di voi si è fidato
    e se lo ritrova vostro alleato
    per tutta sta fetta del bel paese
    sapete dove infilarvi le larghe intese? 

     
  • 14 maggio 2013 alle ore 21:12
    Stornello delle figlie che fanno domande

    l'altra sera andando a letto \ le mie figlie in cameretta
    forte urlarono il mio nome \ ed io accorsi di gran fretta
    scusa papi non temere \ non ci è successo niente
    ma abbiamo una domanda \ forse un poco impertinente
    come sai noi siam piccine \ quanti anni lo sai tu
    ma ci capita ogni tanto \ di ascoltare la tivù
    non soltanto quei canali \ dove passano cartoni
    bensì altri più noiosi \ dove dan le informazioni
    una cosa abbiam capito \ anche noi che siamo infanti
    che di ricchi ce n'è pochi \ mentre i poveri son tanti
    altre cose invece sai \ non ci sono molto chiare
    ad esempio che vuol dire \ la parola governare?
    ludovica è stata a casa \ quando voi andaste a votare
    sol tre giorni poi ha ripreso \ perchè tanto ha da imparare
    ma chi insegna a noi le cose \ tu, la mamma, le insegnanti
    possiam dir che ci governa \ che ci fate andare avanti?
    perchè allora l'altro giorno \ uno dallo sguardo tetro
    tutto serio ed arrabbiato \ urlava "stiamo andando indietro"?
    perchè quelli che governano \ per cambiare questo scempio
    non fan come tu e la mamma \ che ci date il buon esempio?
    perchè quelli che comandano \ quelli forti e prestigiosi
    si continuano a insultare \ e a gridare "COME OSI?"
    perchè sembra che a qualcuno \ questa idea del governare
    piaccia assai ma poi alla fine \ fa sol quello che gli pare?
    perchè chi vince le elezioni \ grazie alle sue promesse
    poi di colpo cambia idea \ non dimostra più interesse
    ad esempio a noi bambini \ che guardiamo spaventati
    tutte queste litigate \ tra quei 4 disgraziati?
    non sarebbe molto meglio \ a noi sempre lo insegnate
    di restare tutti calmi \ e cessar certe scenate?
    non sarebbe forse il caso \ vista questa situazione
    di esser tutti un po' più onesti \ e cercar la soluzione?
    ma cercarla per davvero \ non soltanto a paroloni
    non riempendosi la bocca \ ma facendo tutti i buoni?
    mami e papi noi vi amiamo \ di viver qui siamo felici
    ma iniziamo a preoccuparci \ tu che pensi, che ne dici?
    care figlie anch'io vi amo \ siete il mio significato
    per la vita, per l'amore \ che io e mamma vi abbiam dato
    ogni giorno, ogni mattina \ mentre ancora voi dormite
    io e la mamma riflettiamo \ sulle nostre 4 vite
    noi per voi vogliamo il meglio \ il "più meglio" che c'è al mondo
    può sembrare cosa semplice \ ma è un fatto assai profondo
    governare una famiglia \ serve proprio a tutto questo
    e per farlo un genitore \ deve esser certo onesto
    quindi non vi mentirò \ noi viviamo un tempo duro
    e i politici, che gente \ stan rubandoci il futuro
    il mio futuro siete voi \ voi virginia e ludovica
    ogni giorno un po' più grandi \ donne in men che non si dica
    ed io lotto tutti i giorni \ cerco di restare ritto
    e son tante oh sì le volte \ che non riesco a stare zitto
    ma vi dico con il cuore \ fate il meglio che potete
    non guardate chi fa male \ imitarli non dovete
    non vi serva come scusa \ dire "ma così fan tutti"
    perchè il bene ci fa belli \ mentre il male ci fa brutti
    quello che stiamo facendo \ pur non senza confusione
    io e la mamma è indirizzarvi \ in una chiara direzione
    a prescinder dai politici \ dai cattivi e dai furfanti
    noi dobbiamo tener duro \ e guardare sempre avanti
    questa strada è ben in salita \ e percorrerla è un sudore
    io non vi nascondo nulla \ nè lo sforzo nè il dolore
    ma vi posso assicurare \ che in qualunque situazione
    noi sarem gli uni per gli altri \ un rifugio ed un bastone
    una casa dove stare \ un giaciglio assai accogliente
    un aiuto a camminare \ in mezzo a tutta l'altra gente
    perchè ciò che voglio dirvi \ figlie di sto logorroico
    è che il bene al giorno d'oggi \ ormai è un fatto quasi eroico
    non smettete di cercarlo \ perchè è il più grande tesoro
    conservatelo con voi \ è prezioso più dell'oro
    non ne siate mai avare \ perchè deve esser condiviso
    chi fa il bene il bene avrà \ ve lo dico col sorriso
    ora vi spengo la luce \ e vi dico buon riposo
    tanto è un'ora che dormite \ si lo so, sono noioso.