username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Alessandro Moschini

in archivio dal 05 mar 2011

02 febbraio 1969, Montecatini Terme - Italia

mi descrivo così:
Ho vinto il concorso nazionale di poesia "Il Federiciano" 2011 organizzato da Aletti Editore con la poesia "I musicisti". Ho appena ristampato con LunaNera la mia prima silloge "Le corde di Eros".

06 luglio 2013 alle ore 20:21

Era inverno

Era inverno
e ascoltavo il turbamento
osservando
affacciato alla finestra
i fiocchi di neve
che cadevano
ad imbiancar gli abeti.

Sovrappensiero
non udii il risveglio tuo
dopo l'amore.
Però sentii i tuoi seni
a ventosa sulla schiena
e le tue mani
impadronirsi del mio petto.

Nel percorso lento
delle tue labbra sulla schiena
mi voltai
e sentii il calore
salire dal mio ventre.

Era inverno.

Commenti
  • Gabriella Stigliano bella questa poesia romanticamente mesta e sensuale.

    06 luglio 2013 alle ore 20:52


Accedi o registrati per lasciare un commento