username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Alessio Zingaro

in archivio dal 02 mag 2008

10 giugno 1988, Foggia

segni particolari:
Nessuno

29 luglio 2008

Abissi profondi

Città infuocate,
odio, odio.
Come soldati addestrati fin dalla nascita,
impicchiamo i nostri sergenti,
fuciliamo i nostri colonnelli,
odio!
Disprezzateci, giudicateci,
odiateci,
ma non saremo mai come voi,
ribellione, ribellione.
Soldati marciano per una guerra sconosciuta,
voi colonnelli dalla sporca autorità
fermatevi, oltre le barriere c’è un mondo
che non vi piacerà,
il vero mondo!
Falsi,
camminate come i cavalli con i paraocchi,
morite, morite,
oh miei colonnelli, nell’inferno marcirete,
e noi nel paradiso rideremo delle vostre nudità.
Attendiamo lentamente
la vostra morte,
ribellione, ribellione!
Morte ai falsi predicatori,
morte alle autorità,
morte ai miei genitori adottivi.
Giurate, giurate,
fedeltà alle vostre anime bugiarde,
odio, ribellione e morte!

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento