username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Amalia Varone

in archivio dal 30 giu 2007

09 novembre 1961, Casagiove

segni particolari:
Curiosa, amante della vita, volitiva. Ho pubblicato due libri di poesie in lingua "Farfugliante Cuore" (2001) e in vernacolo "Guardanneme 'ntuorno" (2007)

mi descrivo così:
Solare, altruista, disponibile, amante del bello e dell'arte, della poesia e delle emozioni.

09 luglio 2007

Autunno

Lacrima singhiozzando il cielo
e raffica preannuncia tempesta
schiaffeggia panni poco sudati.


Solerte massaia rincorre suoi passi
raccoglie ammassa depone
richiama prole dispersa festante.


Fragore sconquassa brusio
squarciato da scroscio improvviso.


Imposte chiuse sui vetri condensa
in rivoli sparsi impronte schizzi alterati.
Sguardo nel plumbeo protesi
rammarico pe' giochi sospesi.


Trascorso è il tempo la notte imminente
arsura chetata la polvere è fango
voci bambine il sonno ha sommerso


Ascolto del cuore scalpitio sommesso.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento