username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Poesie di Annalisa Esposito Vivino

Visita la scheda completa e tutti gli altri testi di Annalisa Esposito Vivino

  • 06 agosto 2007
    Ho

    Ho nei cerchi
    delle lune,

     

    misteri
    da svelare

     

    segreti
    d’amare

     

    luci soffuse
    da accarezzare

     

    sussurri
    gialli

     

    da dipingere,

     

    sulle tele
    del tuo cuore

     

    come ragnatele
    impazzite

     

    girotondi
    di parole

     

    in danze gitane

     

    e profusioni

     

    che cantano
    di noi.

  • 06 agosto 2007
    Ero lì

    Ero lì
    nel segreto
    delle viole bagnate
    e quadrifogli
    colorati

     

    a sussurrare alla brina
    l’odore
    acre della rugiada

     

    penetrare nella terra arida
    come un  cuore
    demolito

     

    rinato

     

    come le albe
    sulle campagne in fiore

     

    quando un gallo
    starnazza
    al mattino

     

    un dì
    lavoratore

     

    ero lì,

     

    con gl’affanni
    dei braccianti

     

    a coltivare
    l’amore.

  • 22 maggio 2007
    Colori

    la gente s’affanna
    a ricercare la felicità
    nei colori

     

    nel giallo o nell’ arancio
    di una tinta,

     

    ma un muro di cinta
    grigio e nero pece

     

    invade il mondo
    e oscura gl’animi

     

    nei viali si schiantano
    stramazzati lampioni
    e asfalti avvallati

     

    nei sentieri presso i boschi
    ai piedi di foglie caduche

     

    e, animali scheletriti

     

    solo

     

    un cupo arcobaleno

  • 22 maggio 2007
    Sa di vento

    Ormai
    l’erba è roba da asilo

     

    mentre aleggia verde
    rigogliosa
    nei prati di gerbere e betulle

     

    scolari
    annuiscono alla purezza
    della cocaina

     

    non è male,

     

    sui banchi insieme a righelli
    le strisce

     

    polvere da sparo
    per uno sballo
    sovraumano!

     

    - coro da somaro-

     

    intanto i gessi
    stridono sulle lavagne
    numerate da espressioni
    che sanno di vita

     

    e lì
    sulla sedia
    tu muori.