username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

in archivio dal 23 nov 2010

Antonella Camerlingo

30 aprile 1973, Napoli
Segni particolari: Anima stellare
Mi descrivo così: Sensibile, romantica, amo la poesia e tutto ciò che dona emozione alla mia anima

elementi per pagina
  • 23 novembre 2010
    Due stelle

    Protagonista prestata
    ad una recita imperfetta
    strappo con dolore
    le pagine ingiallite
    di un copione scritto male.
    Due stelle soltanto
    illuminano inconsapevoli
    i giorni più cupi
    delle recite distratte.
    Due stelle
    ora lontane, un pò più spente
    ma custodi di speranza
    e ora e sempre
    padrone del mio cuore.
    Seguiranno la mia rotta
    sul veliero che riparte
    nell'incoscienza di un dolore muto
    su un mare di lacrime
    ormai logore e sconfitte.
    Alzo gli occhi, temeraria.
    Le due stelle risplendono
    ancora
    mentre un sorriso mi sfiora
    e la nebbia scende lenta
    ma gradita.
    Avrà il tempo
    penso
    di celare i miei occhi appannati?

     
  • 23 novembre 2010
    Ti cerco

    Ti cerco... sempre, dovunque
    scheggia di sogno che sfuggi alla mia stretta
    pensiero incessante che colma le attese.
    Ti cerco
    nelle pagine di un libro
    nella polvere portata dal vento
    nel sorriso di un bambino
    nel riflesso di una stella
    nell'ombra di una nuvola.
    Ti cerco e ti aspetto
    sempre
    pazientemente
    fuori, e dentro di me.

     
  • 23 novembre 2010
    Volo

    Volo, tra le pieghe dei miei silenzi
    persa nei frammenti delle mie pene.
    Volo, tra stelle immacolate
    mai toccate da mortali pensieri.
    Volo, abbracciata dal vento
    che mi conduce sul trono del mio regno.
    Volo, nella notte calda
    accogliendo sulla pelle
    pungenti e desiderati sospiri.
    Volo, ancora, senza direzione
    come un uccello senza un nido.
    Mi perderò tra le nuvole, forse
    ma io mi fido delle mie ali.

     
  • 23 novembre 2010
    Sogni e stelle

    Tormenti, pensieri, paure
    svanite e lontane memorie
    confusi soggetti che si affollano
    mentre la vita adempie al suo dovere.
    Vita che alimenta bufere
    venti di reale sostanza,
    rinchiudendo con fredda violenza
    tutti i sogni e le stelle
    in quell'antico e fragile scrigno
    riconducendoli ancora una volta a me,
    custode fiduciosa e paziente.
    Stelle che risplendono, sogni che spaziano
    nutriti dall'alito della speranza
    che li avvolge di rinnovato fulgore,
    coccolati dal canto del cuore
    che risuona cristallino e armonioso.
    Cuore testardo
    che li accudirà con amore
    senza remore, lì,
    nella culla scolpita al suo fianco.

    26/03/2010

     
  • 23 novembre 2010
    Cuore di vetro

    Cuore di vetro
    fragile, irreale
    luce riflessa
    che si infrange silenziosa
    tra le pieghe dei sogni.
    Delicato monile
    segnato da solchi profondi
    e bagnato da tiepida pioggia.
    Raccolgo tremante
    quei freddi cristalli
    argentei cocci sparsi nel vento.
    Senza paura li rimetto insieme.
    Ancora.

     
  • 23 novembre 2010
    Respiro

    Respiro.
    Rincorrendo illusioni
    stringo polvere
    inseguendo speranze
    inspiro tempesta
    sopravvivendo al presente
    aspetto coraggio
    soffocando il timore
    riconto le piaghe..
    sognando emozioni
    riapro gli occhi
    e cerco la vita
    mischiando parole
    rabbia e sospiri
    prendono forma
    tracciando fiducia..
    e nell'attesa di un'alba
    divento quercia
    ed ancora, respiro.

     
  • 23 novembre 2010
    Emozione

    Piccolo lampo di luce
    granello di sabbia dorata
    che scivola verso il mare..
    abisso profondo
    nel quale precipito
    piacevole e amaro
    canto disperato..
    Emozione
    incerta e sicura
    potente e meschina
    despota del cuore
    padrona assoluta di me...

     
  • 23 novembre 2010
    Sogno

    Sogno
    di un mattino
    di una sera
    di una vita
    apparso improvviso
    tra cornici di parole
    poesia di un attimo
    divenuto immortale
    angelica e mistica aura
    speziata e suadente
    calda risposta
    a gelide e incessanti attese.
    In un battito d'ali dissolto
    cupo fumo sfuggente
    in fretta svanito
    tornato a regnare sul tuo mondo
    e scomparso
    nel fragore di un lampo
    caduto in un baratro
    colmo di indifferenza.
    Oh sogno….
    rendimi la forza
    ritorna negli occhi.
    Rivoglio il mio tormento.