username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Beatrice BausiBusi

in archivio dal 14 ott 2012

Firenze - Italia

mi descrivo così:
Dinamica fiorentina, Beatrice Bausi Busi - BBB - è ideatrice, protagonista, partecipe in eventi culturali. Interessi: dal campo poetico/letterario all’Arte, Riuso - Ecologia  - Ambiente, Spiritualità, Multietnicità e Solidarietà. “Fine dicitore”, cantore in letture dantesche, Giornalista Pubblicista

14 novembre 2012 alle ore 21:05

L’assenza

L'assenza di qualcuno
a volte
pesa infinitamente più della presenza:

t'accorgi che improvvisi
mancano il saluto quotidiano,

il volto, la figura
che non pensavi
fossero poi così importanti.

Ti sovviene il ripensare
a discorsi o a discussioni
a risate o silenzi fianco a fianco

e l'assente è lì, tangibile e intero,
d'una scomoda interezza che turba

il ricordo fa pensare
più che la vivezza del contatto
e il non-presente, il suo sorriso,

lo sguardo doloroso oppur la voce
dentro di te sono integri e netti

 
t'accompagnano più  a  lungo
persino
del tempo che insieme v'hai trascorso,

allineati ai giorni e all'ore della tua vita

quali nitidi tratti di gessetto
che le sarte coscienziose

tracciano prima del taglio sul tessuto.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento