username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Caio Valerio Catullo

in archivio dal 03 mag 2006

84 a.c., Verona

54 a.c., Roma

segni particolari:
Pazzamente innamorato di Lesbia!

mi descrivo così:
Sono stato uno dei maggiori poeti latini. Oltre alle odi per Lesbia, le altre tematiche della mia ispirazione sono state il dolore e l'infedeltà deglia amici.

20 febbraio 2012 alle ore 17:14

Viviamo

Viviamo, mia Lesbia, ed amiamoci
e le chiacchiere dei vecchi troppo arcigni
consideriamole tutte un soldo bucato.
I giorni possono tramontare e ritornare;
noi, una volta che la breve luce è tramontata,
dobbiamo dormire un’unica notte eterna.
Dammi mille baci, poi cento,
poi mille altri, poi ancora cento,
poi di seguito altri mille, poi cento.
Poi, quando ne avremo totalizzate molte migliaia,
li rimescoleremo, per non conoscere il totale,
o perché nessun maligno possa gettarci il malocchio,
sapendo che è così grande il numero dei nostri baci.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento