username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

in archivio dal 17 lug 2009

Camilla Vinci

31 ottobre 1979, Trento
Mi descrivo così: "L'arte oltrepassa i limiti nei quali il tempo vorrebbe comprimerla, e indica il contenuto del futuro". (Vasilij Kandinskij, Punto, linea, superficie)

elementi per pagina
  • 17 luglio 2009
    Goccia a goccia

    - Ti ho incontrata -
    Tremando con le caviglie di un pianto dissennato
    macinavi gli occhi e le radici spuntarono
    iridi di gelsomino
    - Iridi a gocce -
    Guardano altre nel lontano assolato
    le afferrano, occhi a rapina portano dentro:
    una pozzanghera restituisce figurine nere
    quasi contorni di un Monet smagrito
    lenisce scacchi di pelle vuota
    ribolle, acceca nel pianto primo
    inciamperai
    colando sulle ciglia il sangue bianco del gelsomino.