username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Catia Capobianchi

in archivio dal 06 apr 2011

22 maggio 1971, Bologna - Italia

segni particolari:
Lunatica (anche troppo)

mi descrivo così:
L'Arte è l'espressione di te stesso,questa è la mia filosofia e ne ho fatto la mia vita. Vivo fra la realtà e la fantasia; un mondo fatto di sogni che si proiettano nella mia mente come un film e non posso fare a meno di scrivere.

24 agosto 2011 alle ore 10:58

Amici.

Parole, parole.
Quante parole mi hai detto,
i tuoi ricordi,
le tue avventre,
le tue emozioni.
Parole, parole.

Poi ti avviocini, mi abbracci
e mi dici "sei unica".
Io ti guardo, sorrido
pendendo dalle tue labbra.
Mi dai un bacio sulla guancia
e te ne vai.

Io bambina ti aspettai,
io ragazza ti sognai.
io donna sono qui,
con il cuore pieno di parole
soltanto parole.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento