username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Catia Capobianchi

in archivio dal 06 apr 2011

22 maggio 1971, Bologna - Italia

segni particolari:
Lunatica (anche troppo)

mi descrivo così:
L'Arte è l'espressione di te stesso,questa è la mia filosofia e ne ho fatto la mia vita. Vivo fra la realtà e la fantasia; un mondo fatto di sogni che si proiettano nella mia mente come un film e non posso fare a meno di scrivere.

18 luglio 2011 alle ore 16:00

Che ne sai..

Che ne sai di una melodia portata dal vento,

di un vecchio pensiero,

del dolore che ho dentro.

Che ne sai

di una bimba che si perse in una strada chiusa,

di una notte sretta

che ne sai.

Conoscimi, ascoltami, guardami.

No! Non è possibile tu non ci sei

e mai ci sarai!

Il tuo specchio è opaco,

il tuo cuore chiuso

le tue parole di schiaffi.

Non posso che non amarti

e mai più ti amerò!

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento