username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Cecco Angiolieri

in archivio dal 03 mag 2006

1260 circa, Siena

1313, Siena

segni particolari:
Secondo la critica romantica fui un poeta maledetto.

mi descrivo così:
Spregiudicato, ossessionato dall'esigenza dei godimenti materiali: la donna, la taverna e il dado erano le tre cose che avevo a cuore.

22 giugno 2011 alle ore 17:38

Per ogne gocciola d'acqua c'ha 'n mare

Per ogne gocciola d'acqua c'ha 'n mare
ha cento mill' allegrezze 'l meo core
e qualunqu'è di tutte la minore
procura più ch'a' Romani 'l Sudare;

ch'i' seppi tanto, tra dicere e fare,
ched i' sali' su l'àlbor de l'Amore,
ed a la sua mercé colsi quel fiore
ch'io tanto disiava d'odorare.

E po' ch'i' fu' di quell'albero sceso
sì volsi per lo frutto risalire:
ma non potéo, però ch'i' fu' conteso.

Ma gir mi vo' chel fior, ch'i' ho, a gioire;
ch'assa' di volte 'n proverbio l'ho 'nteso:
chi tutto vuole, nulla dèe avere.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento