username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Cesare Moceo

in archivio dal 14 mar 2012

29 settembre 1953, Palermo - Italia

segni particolari:
Ho impresso in faccia l'amore per mia moglie.

mi descrivo così:
Sono servo della mia famiglia. I miei scritti possono contenere qualche citazione da sottoporre agli obbighi di legge.
Inserito nell'antologia poetica "Voci d'autore 2013" edita da Pagine srl e nella collana dei poeti contemporanei 29/012 e 6/013.
Pubblico poesie sul giornale telematico "cefalunews"

21 marzo 2013 alle ore 22:27

Arrampicarsi sugli specchi

Nello strepitìo delle ormai estinte passioni

languide cantilene vellutate

col cuore che sprofonda nell'angoscia

voglie sospinte dal turbinio dei turbamenti
germogliano nei prati ameni della senilità

dentro quel clamore cupe nuvole adombrate
cercano calore in raggi di sole al tramonto

rughe marcate raccontano anni d'estati voraci

mentre la canizie copre ferite profonde
all'ombra dell'immensa bontà dell'anima

con lo sguardo duro e brezze d'avversione

ritrovarsi in quegli spazi sconfinati

nella soddisfazione di sapersi innocente
e nella collera di scoprirsi colpevole

al di la del domani vive la mia speranza

oltre i riflessi sbiaditi del tempo

frammenti di freddo che scalfiscono il cuore
lacrime asciutte d'occhi bramosi

sfuggenti inquietudini
che scivolano invisibili nel viso provato

mentre la storia mescola sapientemente le carte
.
cesaremoceo

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento