username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Cesare Moceo

in archivio dal 14 mar 2012

29 settembre 1953, Palermo - Italia

segni particolari:
Ho impresso in faccia l'amore per mia moglie.

mi descrivo così:
Sono servo della mia famiglia. I miei scritti possono contenere qualche citazione da sottoporre agli obbighi di legge.
Inserito nell'antologia poetica "Voci d'autore 2013" edita da Pagine srl e nella collana dei poeti contemporanei 29/012 e 6/013.
Pubblico poesie sul giornale telematico "cefalunews"

15 gennaio 2013 alle ore 7:52

Il tramonto della gioia

Invisibili dagli occhi
scendono mute lacrime
a solcare il viso
lasciando orbite vuote
scavate su volti ossuti
emaciati
invecchiati precocemente
all'ombra del loro corpo
senz'anima e senza futuro
pianto soffocato
che riga il cuore
di chi attonito
vede la vita respinta 
ai margini dell'incerto
il capo chinato
 la voce silente
si perde nel nulla profondo
fragili crepe
intarsiano i pensieri
sfogliando
gioiosi ricordi d'ieri
prigionieri d'intristiti domani.
.
cesaremoceo

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento