username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Cesare Moceo

in archivio dal 14 mar 2012

29 settembre 1953, Palermo - Italia

segni particolari:
Ho impresso in faccia l'amore per mia moglie.

mi descrivo così:
Sono servo della mia famiglia. I miei scritti possono contenere qualche citazione da sottoporre agli obbighi di legge.
Inserito nell'antologia poetica "Voci d'autore 2013" edita da Pagine srl e nella collana dei poeti contemporanei 29/012 e 6/013.
Pubblico poesie sul giornale telematico "cefalunews"

26 marzo 2013 alle ore 10:02

L'attesa

Nel brusìo dei sussurri del mondo
tengo per me l'essenziale 

e non restar schiavo delle mille abitudini
nella storia di vibranti passioni

vissute a cercare il senso di una vita
altrimenti senza senso

Andare oltre nel futuro 

curando velenosi baci assassini
con l'antidoto di dolci pensieri e flebo d'amore

schivando l'esser messo al muro

mettermi a nudo l'anima

in compagnia dei volti riveduti e corretti 
di un passato che ritorna

con le stesse ombre rosse
di  braci sempre ardenti

Regalarmi il cielo in questo blues della memoria

con gli ideali a indossare le ali 
volare verso il sole in declino
 
e scomparire dentro foschie
che addensano la mente affollata di sospiri

nell'attesa di nuovi germogli d'albe
per impiccare ancòra scontati giorni.
.
cesaremoceo

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento