username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Cesare Moceo

in archivio dal 14 mar 2012

29 settembre 1953, Palermo - Italia

segni particolari:
Ho impresso in faccia l'amore per mia moglie.

mi descrivo così:
Sono servo della mia famiglia. I miei scritti possono contenere qualche citazione da sottoporre agli obbighi di legge.
Inserito nell'antologia poetica "Voci d'autore 2013" edita da Pagine srl e nella collana dei poeti contemporanei 29/012 e 6/013.
Pubblico poesie sul giornale telematico "cefalunews"

07 dicembre 2012 alle ore 7:42

L'intimità del buio

Mi ritrovo,
in queste giornate
d'inverno freddo
e piovoso,
a scrivere la mia sorte,
tutto il tempo;
il repertorio del mio dopo,
già da ora,
nelle luminose apparizioni
dell'intimità spaziosa
del buio della pena,
a chiedermi dove,
domandarmi perchè,
con l'intensità
e la rapidità del silenzio;
non dimenticando
dolci attimi vissuti
e dare con i miei versi
una speranza,
mentre siedo sull'orlo
del mio abisso 
a dissimulare la simulazione
del presente ed amare
quella nostalgia
e questo vuoto senza fine 
in un amarcord
che ne impedisce l'oblìo.
Il mondo potrà cancellare,
dalla sua memoria,
il mio viso,la mia voce,
ma non potrà mai
spegnere
la voce dei miei versi
composti per lui.
.
cesaremoceo

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento