username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Cesare Moceo

in archivio dal 14 mar 2012

29 settembre 1953, Palermo - Italia

segni particolari:
Ho impresso in faccia l'amore per mia moglie.

mi descrivo così:
Sono servo della mia famiglia. I miei scritti possono contenere qualche citazione da sottoporre agli obbighi di legge.
Inserito nell'antologia poetica "Voci d'autore 2013" edita da Pagine srl e nella collana dei poeti contemporanei 29/012 e 6/013.
Pubblico poesie sul giornale telematico "cefalunews"

17 dicembre 2012 alle ore 21:25

Mi ritorni in mente(trilogia1*)

Evitato da tutti,
maltrattato,
sfiduciato da padre,
madre e parenti,
divenisti essere anormale,
insetto infetto
destinato a una brutta fine.
Ma la tua forza
ti spingeva all'avventura,
cercando e trovando
un mondo nuovo,
fatto di lavoro
famiglia e dignità,
tra strade senza luce
e ombre senza padroni,
sdraiandoti su tempi futuri
a sentire,trasportate dal vento,
cori di voci lamentose,
disperate proferire
parole mozzate
fra silenzi e dolori.
Si spengono le luci,
la recita è finita
gli spettatori in piazza
sono avari d'applausi;
quegli attori,
stelle decadenti,
sfumano indolenti
nell'imminente inferno meritato,
sicari e vittime
della loro stessa trama.
Ci rivediamo nell'aldilà...

Dalla trilogia "il mio destino" 1*
cesaremoceo

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento