username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Cesare Moceo

in archivio dal 14 mar 2012

29 settembre 1953, Palermo - Italia

segni particolari:
Ho impresso in faccia l'amore per mia moglie.

mi descrivo così:
Sono servo della mia famiglia. I miei scritti possono contenere qualche citazione da sottoporre agli obbighi di legge.
Inserito nell'antologia poetica "Voci d'autore 2013" edita da Pagine srl e nella collana dei poeti contemporanei 29/012 e 6/013.
Pubblico poesie sul giornale telematico "cefalunews"

15 novembre 2012 alle ore 9:44

Precarietà

Ogni giorno
rassetto gli scaffali
di questa
grande biblio(vi)teca
e,insieme
a vari racconti d'amore,
leggo vite di poveri,
di miserabili,di accattoni
e brividi taglienti,
accesi di dolore,
mi solcano la schiena
fino a far male.
D'un tratto
evado dalla routine
della vita reale e
passeggio
su strade immaginarie,
deserte,desolate,
sublimate da silenzi irreali.
Lotto con i tuoi pensieri
per completare i miei,
invano
cerco, tra le nebbie
che  mi offuscano la mente,
il tuo profilo,
splendente faro,
disperata speranza
tra le ombre,
di questi àlvei pietrificati.

cesaremoceo

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento