username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Cesare Moceo

in archivio dal 14 mar 2012

29 settembre 1953, Palermo - Italia

segni particolari:
Ho impresso in faccia l'amore per mia moglie.

mi descrivo così:
Sono servo della mia famiglia. I miei scritti possono contenere qualche citazione da sottoporre agli obbighi di legge.
Inserito nell'antologia poetica "Voci d'autore 2013" edita da Pagine srl e nella collana dei poeti contemporanei 29/012 e 6/013.
Pubblico poesie sul giornale telematico "cefalunews"

20 ottobre 2012 alle ore 10:08

Può un leone preferire il circo alla foresta?

Non sono
una quercia secolare,
robusta e forte,
sotto la quale
trovare ristoro dalla calura
o riparo dalle piogge,
ma sono soltanto
un maldestro artigiano
dell'anima che si districa
tra il piroettare
dei propri sentimenti
e giornalieri sdegni.
Scavo continuamente
nella mia mente
e là
scorgo la mia idea di lbertà;
ma mi accorgo
d'averla rinchiusa
nel circo delle illusioni,
è allora
che mi vien la voglia 
di sollevare il telone 
di questa mia prigione
e correre libero e felice,
in questa foresta,
di svilita calma irrazionale,
intristita
 da un silenzio soffocante,
senza il cinguettio degli uccelli,
in compagnia
delle mie sofferenze,
delle mie gioie...della mia vita.

cesaremoceo

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento