username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Daniela Iodice

in archivio dal 19 gen 2012

04 maggio 1991, Napoli - Italia

mi descrivo così:
​Siamo attori di noi stessi e ci perdiamo tra i riflessi di una falsa ambizione costruita sulla notte.

[​Arthur Rimbaud]

25 maggio 2012 alle ore 2:41

Donna Che Manchi

Chissà cosa penserà lei di me.
Chissà cosa direbbe,adesso.
Morirei mille volte per saperlo,
morirei cento volte per sentirlo.
Poter sapere se sia orgogliosa,
poter sapere se sono coraggiosa.
La porto nelle vene,
scorre e corre tutto il bene.
Sono figlia sua,
sono carne e sangue,
sono anima vagante.
Chissà cosa mi direbbe adesso,
chissà se proverebbe lo stesso,
chissà se mi ameresti morendo
o vivendo moriresti ridendo.
Cara donna,mi hai messo al mondo,
e ora ti canto,come facevo un tempo,
sei partita senza parole,
zitta,zitta,senza proporle
e chissà se adesso,tornando al mondo,
ne avresti una o due in un secondo
giusto per dirmi se sono pronto.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento