username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Daniela Iodice

in archivio dal 19 gen 2012

04 maggio 1991, Napoli - Italia

mi descrivo così:
​Siamo attori di noi stessi e ci perdiamo tra i riflessi di una falsa ambizione costruita sulla notte.

[​Arthur Rimbaud]

10 giugno 2012 alle ore 13:56

Inquietudine

"E volevo gridare,gridare il mio tormento agl'alberi,ai fiori che mi circondavano.Eppure il grido muto dell'anima non fece altro che tacere fondendosi col resto.Potevo mai sopportare ancora quel dolore?Anche una pianta mi consola.Che pena che mi faccio se solo penso che basterebbe una parola o un segno a farmi ricongiungere alla vita che non era che silenzi e discorsi nascosti.Pensavo "Chissà cosa pensa" e in tutto questo giro di pensieri,mi ero già persa."

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento