username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Daniela Iodice

in archivio dal 19 gen 2012

04 maggio 1991, Napoli - Italia

mi descrivo così:
​Siamo attori di noi stessi e ci perdiamo tra i riflessi di una falsa ambizione costruita sulla notte.

[​Arthur Rimbaud]

17 luglio 2012 alle ore 17:08

Orchestral

Non posso costringerti a tornare, no, non posso credo. E nonostante la mia mente ne sia consapevole, oh dio cuore, lui no, lui non tace, lui non si acquieta, lui non smette, lui non muore, lui non cessa di gridare. Inizio a sentirlo anch'io il suo battito struggente, lo sento nelle orecchie, lo avverto nella testa. E nonostante tutta questa melodia dentro le mie viscere, i rumori, i suoni, arpe e corde, trombe e tromboni nel petto e nelle mani, nella testa e nella bocca, odo nel resto un sottile silenzio. Che tristezza. Ma amor non s'acquieta, l'amor non demorde, l'amor non morde, l'amore mio non può.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento