username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Daniele Bardelli

in archivio dal 03 feb 2006

05 ottobre 1979, Milano

mi descrivo così:
Sognatore incallito

03 febbraio 2006

Cambiare

La gente cambia....
sceglie? ne è consapevole?
bisognerebbe fermare tutto
in un barattolo di vetro opaco...
tenerlo lì...
pronto per essere immortalato

E' sempre quell'aura di solitudine
ad avvolgere i miei istanti....
ormai mia prigione...
E' l'odore delle castagne ad ispirare i poeti
tra sensazioni di incompiuto
e sfumature di ricordi

Povera stupidità!
... così ingenua...

Il pittore è sempre l'ultimo...
a salutare la sera
noi... malati di nostalgia
chiamala pure follia!
ci sono poesie da finire
e nessuno lo sa.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento