username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Davide Miceli

in archivio dal 01 ago 2006

...

13 maggio 2008

Dopo pranzo

Le poesie si sa nascono strane, tra senso e non senso. Poi magari capita un evento e nascono repentine da impressioni. Altre volte vengono dal nulla più completo.


Stamattina ti ho vista e non me l'aspettavo, raggio di sole in una giornata uggiosa. Eri qui nel posto dove compro i giornali, al mio paese, in questo borgo tedioso.


Io non sapevo fossi qui, non sapevo.


Che bello il tuo viso e i capelli legati.


Io non sapevo, non lo sapevo.


Tra giornali sali e tabacchi. Eccola Silvia, musa soletana.


Dopo pranzo vive la poesia e con la poesia la mia fantasia.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento