username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Diego Collaveri

in archivio dal 20 apr 2010

27 febbraio 1976, Livorno

mi descrivo così:
Lover of life, writer of worlds!

20 aprile 2010

Ricordi d'estate

Nostalgie perdute svanite nel tempo,
sensazioni sinuose si muovono silenti
a riva portate da calde onde lontane

 

Tingono di ruggine rimpianti e rimorsi
cancelli dorati al limitar dei giardini infiniti,
dove i miei occhi di bimbo lasciarono inibizioni infantili

 

Voci incolori si sovrappongono lontane,
un'eco di perduto silenzio rimbalza distante
fino a struggersi dentro un’anima ispessita dal tempo

 

Immagini oniriche di ricordi d’estate;
fugaci giornate scivolate in tramonti purpurei
scanditi nel frangere lento di calda battigia

 

Volti lontani
mai dimenticati,
frasi urlate al cielo
soffiate via lontano
da brezze leggere,
dissoltesi nel romantico frinir
di grilli incantati
ai raggi di una luna sorniona
che complice riposava lieta
sul tramonto della nostra gioventù

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento