username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Donata Porcu

in archivio dal 30 lug 2012

20 luglio 1965, Cagliari

mi descrivo così:
Poetessa sarda, amante della letteratura Ha scritto: Dell'Amore resta solo l'Amore (Rupe Mutevole 2011) Questo foglio sottile di vita (Lettere Animate)

30 luglio 2012 alle ore 9:15

Questo foglio sottile di vita

di Donata Porcu

editore: Lettere Animate

pagine: 55

prezzo: 7,20 €

Acquista `Questo foglio sottile di vita`!Acquista!

“Chi si vuol bene lascia tracce insieme sul foglio rovinato della vita. In un abbraccio di  Amicizia”.
Trasmettere emozioni è un compito così arduo che rende difficile carpirne la vera essenza se non si è sensibilmente predisposti. Se non si è accompagnati da giorni sottolineati di vissuto e perciò resi integranti da attimi di noi. La poesia  è  un grande aiuto.
Il cuore detta le parole che l’anima sussurra ed impregna le mani di terra, di mare, di sabbia, di suoni, profumi, colori, scie di lacrime e di pensieri, di piaceri, sapori che sanno far volare, dando anche modo di toccare le stelle, stando sempre ancorati al terreno.
In un mondo che scotta parla, soffia e sente i messaggi, che senza limiti viaggiano e  percorrono i chilometri.
Ricerca di calore, di ventre, di desideri, di quel possesso materno che accarezza e prende per mano, facendo crescere e aiutando senza pretese.
Lasciando linee e attese che il tempo scandisce e ferma con lo sguardo attento, nel dare poi risposte presenti nel giorno del domani.

Conoscere i nomi di chi ci accompagna è una grande scoperta quotidiana, che attraversa strade ripide e non prive di dolore. Rincorrendo gli orizzonti, abbracciando il cielo, solcando  sorrisi, baciando terre umide, attraversando l’Africa silenziosa e povera di amore. Trovando in essa anche la forza di donare gemme di luce, oltre l’indifferenza del gelo di sguardi pietosi.
Un sottile foglio che con Donata, diventa condivisione di libertà, di energia, di misteri, di orme, di giochi, di cammini, di speranze; le stesse vie di partenza verso la raccolta di felicità, raccogliendo i frutti maturi in canti di vita.

recensione di Dulcinea Annamaria Pecoraro

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento