username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Edgar Allan Poe

in archivio dal 28 giu 2001

19 gennaio 1809, Boston - Stati Uniti

07 ottobre 1849, Baltimora - Stati Uniti

segni particolari:
Allan è il cognome dello zio che mi ha cresciuto. L'ho aggiunto al mio per riconoscenza.

mi descrivo così:
Sono il padre di un nuovo genere letterario, "l'horror". Devo molto a Charles Baudelaire.

31 marzo 2006

Una Valentina

E' scritta questa rima per colei i cui occhi
lucenti ed espressivi come i gemelli di Leda,
troveranno il suo stesso dolce nome annidato
sulla pagina, celato ad ogni lettore.
Osservate i versi attentamente! Vi è in essi
un tesoro divino - un talismano - un amuleto -
che si deve portare sul cuore. Osservate poi
il metro - le parole - le sillabe!
Nulla si tralasci, o sarà vana la fatica!
E non v'è, nondimeno, nessun nodo gordiano
che senza una spada non potreste disciogliere,
se solo n'afferraste il soggetto.
Tracciate sul foglio, scrutate da occhi
in cui l'anima balena, s'ascondono, perdute,
tre parole eloquenti, spesso dette e spesso udite
da un poeta a un poeta - e d'un poeta è anche il nome.
Le sue lettere, benchè ingannino, ovviamente,
come il Cavalier Pinto - Mendez Ferdinando -
sono, invece, sinonimo del Vero. - Ora basta!
Pur facendo del vostro meglio, non sciogliereste l'indovinello.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento