username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

in archivio dal 09 ott 2006

Elena Paredi

19 aprile 1971, Milano
Segni particolari: Ho una famiglia stupenda: un marito ed un bimbo che adoro!
Mi descrivo così: Scrivo poesie in italiano e dialetto Milanese. Sono appassionata di Tradizioni Celtiche.
Mi trovi anche su:

elementi per pagina
  • 17 ottobre 2006
    Estate Arcaica

    ... E le antiche Arpe
    intonarono il Cantico Primordiale.
    Lodarono gli Uomini
    l’Estate primitiva
    in eterno pulsare.
    Le Api
    si spogliarono del Sole
    per riversarne l’anima
    alla terra dei Poveri
    Così gli Dei
    intrecciarono gli spiriti
    per il trionfo dell’Unisono,
    e gli archi celesti si spalancarono
    ad accoglierne l’essenza.

     
  • 09 ottobre 2006
    Moment eterna

    Hoo vist la Lusnada
    vegnì pussée ciara
    cont el fragor del temporal.
    Stralusc che‘l ruga
    la s’cima del Paradìs
    di Stell masaraa
    Sgrisor che sgoren via
    sòtta ‘l mont quarciaa
    che se fann lugher d’Armonia.
    Grìi che se lustren i sciampitt
    e rughen on sorris de vent per sonà la sinfonia.
    La lusiroeula la donda in mezz al praa
    la sabetta e la sgariss
    che la voeur portà el sò Fiaa sora el Lagh.
    ABRACADABRA !
    M’inlochissi dennanz a l’Eternità
    e sari sù i oeucc per minga desmentegà.

     


    ISTANTE ETERNO

    Ho visto il Lampo
    divenire sempre più chiaro
    con il fragore del temporale
    Lampo che fruga
    la cima del Paradiso
    delle Stelle bagnate
    Brividi che volano via
    sotto la montagna coperta
    che si fanno scintille d’Armonia.
    Grilli che si lustrano le zampette
    e che rubano un sorriso al vento per suonare la sinfonia.
    La lucciola dondola in mezzo al prato
    zabetta e urla
    che vuol portare il suo Fiato sopra il Lago.
    ABRACADABRA !
    Mi incanto dinanzi all’Eternità
    e chiudo gli occhi per non dimenticare.