username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Elia Torpiman

in archivio dal 05 feb 2013

Calatafimi Segesta (TP)

05 febbraio 2013 alle ore 17:50

Il verbale

Io mi inebrio per amore
mi sconvolgo d'amarezza
il divano che mi chiama
lascia intendere l'ebbrezza

Forse e meglio non pensarti
forse e meglio che ora dorma
e disteso sul sofà
ci discuto ancora un po'

Proprio mentre lo convinco
che tu torni, e io lo so
il citofono mi suona
la conferma è questa qua
corro
il cuore sta scoppiando
ma una sedia dispettosa
mi impedisce di arrivare
è gelosa poverina

Si mi pento
sono nuovo

L'ascensore sale lento
lento come il tuo perdono

Non dir niente
che ora apro
non parlare amore mio

Ma una voce indifferente
mi riporta alla realtà

C'è un verbale da firmare
sono un pubblico ufficiale
son venuto a pignorare.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento