username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Emanuele Marcuccio

in archivio dal 02 feb 2009

10 gennaio 1974, Palermo - Italia

segni particolari:
Autore di 4 sillogi: tre di poesia (Per una strada, 2009; Anima di Poesia, 2014; Visione, 2016) e una di aforismi (Pensieri Minimi e Massime, 2012). Di recente ho completato un dramma in versi liberi di argomento storico-fantastico, ambientato in Islanda. Dal 2010 sono anche curatore editoriale.

mi descrivo così:
Autore emergente: scrivo poesie e aforismi. Sono anche curatore editoriale, finora sei sillogi di poesia sono uscite a mia cura, di cinque curandone anche la prefazione; sono anche curatore di cinque antologie poetiche. Sono ideatore e curatore di un progetto poetico: Dipthycha, con 3 Voll. editi.

03 febbraio 2009

Canto d’amore

Leggerezza, delicatezza
soffusa e serena:
un fiore, che leggiadro
al primo suo fiorire,
espande per l’aria
gli odorosi suoi sospiri,
e irrora dolcemente,
e irradia di luce
l’aria della notte:
un’arpa ascolto,
lontano il suo suono
si perde;
sospirosi ardori,
sospirato amore,
ti chiamo
e nella notte mi perdo.

(6/12/1999)

Da Emanuele Marcuccio, Per una strada, SBC Edizioni, 2009.

Commenti
  • Emanuele Marcuccio Ispiratami dall'ascolto del quintetto n. 1 op. 89 di Gabriel Fauré... http://www.youtube.com/watch?v=WkWdYOq_if8

    05 settembre 2011 alle ore 5:54


Accedi o registrati per lasciare un commento