username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Emilio Basta

in archivio dal 21 nov 2012

28 giugno 1945, Venosa (PZ) - Italia

mi descrivo così:
Sono un sensibile sognatore, amante di tutta la poesia di autori emergenti.

05 dicembre 2012 alle ore 12:17

Il Nostro Futuro

Il mondo ha indossato
La fretta della saetta
Bruciando ogni tappa

Gli uomini graffiano
Cielo, terra e mare
Squarciano i cuori.

La loro bramosia
Ha fatto impazzire le nuvole
E non possiamo esclamare:

“Rosso di sera
  Bel tempo si spera”;

“Marzo pazzerello lascia
  Il sole e prende l’ombrello”;

“San Benedetto le rondini
  Sotto il tetto”;

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento