username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Enza Iozzia

in archivio dal 16 feb 2012

16 aprile 1972, Modica - Italia

segni particolari:
Nel Comitato dei Lettori dal 2012.

mi descrivo così:
Io sono il prototipo della persona normale, ma con qualcosa di speciale: spontaneità, entusiasmo e voglia di imparare, il tutto accompagnato dalla consapevolezza dei miei limiti. Sempre sorridente, nella speranza che ogni mio sorriso porti "letizia" nel cuore di chi soffre.

16 maggio 2013 alle ore 23:08

A ciaraula(la zingara)

Mentri caminava pi la strata,
na ciaraula mi pigghiau la manu
mi voli legghiri la vintura
a mia mi fa pena sta criatura.
Taliu i sa uocci e viru
ca è na picciuttedda senza futtuna.
A casa quattru nuccintuli
e maritu ca nu canusci travagghiu
ntì lu vinu antrummia senza rispittari
la so ciaraula ca va pà via
e se nun potta cocca spicciulu
a fini ri la jurnata su cauci e pugna
inveci ra minestra cauriata,
Ci strinciu la manu e cu l'uocci
ci mannu masuni
cu la spranza ca stu turmientu finisci
pi sta fimmina
ca nu nè comu all'autri,
ma na gran fimminuna cu la fozza
ri crisciri i sa criauteddi.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento