username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Enza Iozzia

in archivio dal 16 feb 2012

16 aprile 1972, Modica - Italia

segni particolari:
Nel Comitato dei Lettori dal 2012.

mi descrivo così:
Io sono il prototipo della persona normale, ma con qualcosa di speciale: spontaneità, entusiasmo e voglia di imparare, il tutto accompagnato dalla consapevolezza dei miei limiti. Sempre sorridente, nella speranza che ogni mio sorriso porti "letizia" nel cuore di chi soffre.

10 maggio 2013 alle ore 16:14

A figghia ro ciumi Irminio(La figlia del fiume Irminio)

A FIGGHIA RI LU CIUMI IRMINIO
A lu tramuntari ri lu suli
na picciuttedda si sprogghia
pa rifriscarisi ni l'acqua ri lu ciumi,
Nun lu fa pi siri taliata,
idda voli sulu n'suonnu
e nun ci riciti ca è miegghiu u mari
picchì nun voli natari
ciabbasta sulu ca lu ciumi la fa n'acari,
E sguazzaria, sguazzaria, comu s'arricria!
Ogni sgricciata r'acqua alluntana li pinzieri ra jurnata,
taliatila ri luntanu,nu vi pari na fata?
Si fici tanta strata p'arrivari finu a ca'
attravirsannu munti e cuticci.
Nun faciti i miscammicci!
E sguazzaria, sguazzaria, comu s'arricria!
Canta li sa sonna,
scurdannisi qual è a virità e pinzannu a lu futuru
ri tanti culura,
abbatti ogni muru.
S'abbrazza sula forti forti,
chi sapiti quali sarà a so sorti?
E sguazzaria, sguazzaria, comu s'arricria!
e mentri u suli s'arriposa.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento