username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Erika Giambattista

in archivio dal 05 giu 2012

29 ottobre 1988, Popoli (PE) - Italia

segni particolari:
Più a fondo scende, come nella tana del bianconiglio, più sale l'entusiasmo: ama addentrarsi nelle dinamiche della realtà, immaginando un percorso tra le possibilità del futuro. Ama ascoltare le persone e il tempo che avanza. 

mi descrivo così:
Con un gomitolo si diverte come un gatto e la matassa da sbrogliare non è mai troppo intricata. Scrive a ritmo di luna e stelle e di tanto in tanto si ferma a cantare per loro una serenata. Guardare il mondo è il suo passatempo preferito: di lavoro lo osserva, con la penna lo trasforma.

09 settembre 2012 alle ore 14:58

Vista di una civetta dal lampione

La strada è ferma.
Liscia come raso nero
nessun motore svolta la curva.
Due donne al semaforo
rosso attendono.
La strada è libera.
Una luce verde su un lato
la fissità di un’attesa
svogliata sull’altro.
Fermarsi sulle strisce
quando nessuno passa.
Quando rosso e verde
sono luci che addobbano
la quiete.
Per rispettare il divieto
per attendere il senso
d’impazienza
quando tua madre stanca
vuol riposare le gambe.
Ferme al semaforo
su una strada deserta.
La beffa della città all’uomo
che riconosce solo
le strade segnate.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento