username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Eva Laudace

in archivio dal 02 nov 2010

25 maggio 1983, Vasto - Italia

segni particolari:
Eva Laudace crede nelle persone che hanno il coraggio di dare un nome alle cose e, per questa ragione, usa un quasi pseudonimo.

mi descrivo così:
(Mi) cambio spesso, quindi accumulo difetti. Amo i cappelli ed i chupa chups alla mela verde. Purtroppo sono allergica alle noccioline.

23 marzo 2013 alle ore 10:35

Adesso sono un sasso

Nel tempo del silenzio
mi sono cresciuti i capelli
ho parlato solo per necessità altrui
avuto una buona idea o quasi
preso appunti
fissato molte volte il telefono
cancellato la memoria.

Spesso ho saltato il pasto della sera
per una sorta di protesta muta
che nessuno ha saputo fosse in atto
almeno fino ad ora.

Non posso fare altro che starmene poggiata
come un sasso che nessuno calcerà
umiliato dal tempo dell'ignoranza
crudità.

Ferma. Devo incagliare
il tentativo di riprendere un discorso
che mai concluderò. Se il mai è il nostro
se non chiami amore
se l'emozione non arriva.

Io che sono una parola schiva
o una valanga
volevo sapessi il motivo del mio silenzio.
Adesso sono un sasso
e sono ferma
assisto al niente che ritorna.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento