username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Fabia Muscariello

in archivio dal 06 nov 2009

12 luglio 1981, Gaeta (LT) - Italia

mi descrivo così:
Io la vita me la godo... io la vita me la soffro....

15 maggio 2012 alle ore 10:49

Non io ma... nel riflesso, il tuo.

Tu che intingi le dita in gocce paradisiache
tu la stessa coi piedi dentro al fango
col mattino a riproporsi di note stridule
e la sera come un implorare andante

Tu che vuoi essere,
sai di essere
e ti costringi a tacere

e la notte con le sue braccia
ti distende l'animo e te lo incanta
con quel modo senza spigoli
che vive silenzioso
con le sue mille prese dall'alto

donna dunque è il mio destino
donna mi han chiamato ed essere
femmina consolatrice
che seduce l'anima a increspare
nella pelle delle cose
il midollo, la tangente
nelle fessure dei respiri trattenuti
nella muta consolazione di un'idea

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento