username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Federico Sciapeconi

in archivio dal 30 giu 2006

Monfalcone

segni particolari:

mi descrivo così:

17 gennaio 2007

In memoria di un amico scomparso

E poi ho sentito
l'inquietante rumore
della nera morte,
come squillante voce
al telefono con fili di tristezze,
un vecchio amico d'infanzia
si è smarrito
nella strada dell' infelice destino,
sull'asfalto sono rimasti
attimi di stroncata giovinezza,
gli occhi guardano
in fondo all'animo
fiori e lacrime
in giardini di floreali paradisi,
io da dietro la folla
porgo a lui una stella
che lo innalzi fino
a cavalcare le angeliche nuvole,
poi con timide dita
gli libero uno spazio in cielo,
così che, anche lui
possa diventare grande

Commenti
L'autore ha scelto di non ricevere commenti