username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Fiorella Cappelli

in archivio dal 23 apr 2012

18 ottobre 1953, Roma - Italia

segni particolari:
Nel Comitato dei Lettori dal 2014.

mi descrivo così:
Poetessa, scrittrice, recensionista e giornalista free-lance. Tanta passione  per la scrittura: poesia in lingua e in vernacolo romanesco, narrativa, aforismi; amore per la lettura. Organizzatrice di eventi culturali, mostre d'arte e presentazioni libri. 

13 maggio 2012 alle ore 8:13

UNA CAREZZA

Lascia che ti accarezzi il volto
accompagnando nella carezza
il ricordo di quando ero bambina
e tu accarezzavi me,
rivedendo te piccolina.

I folti capelli bianchi
gli occhi infossati e stanchi,
ti osservo e mi si stringe il cuore
colmo com’è d’infinito amore.

Spesso mi assale la paura
che tu mi possa lasciare
ma non riesco a raggiungerti…
non riesco a tornare
ferita come sono, dopo essere stata tanto male.
E non vivo il mio tempo…
e lo lascio passare
scrivendo di te, di me…
di ciò che vorrei fare.

Fammi una carezza
che mi porti la dolce brezza del vento
che si annidi nel mio cuore ormai spento
e mi porti i ricordi di una ninna nanna
per rivedermi addormentata sul tuo petto…
ancora una volta…
Mamma.

(Dal libro Carezze D’Aria)

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento