username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Poesie di Francesca Cesaro

Visita la scheda completa e tutti gli altri testi di Francesca Cesaro

  • Fallire
    Sputare
    Colpevolizzare
    Spogliarsi
    Ed allacciarsi il reggiseno
    Parallelismi
    Crederci ancora
    Nell'infinito di Leopardi
    Nella pallottola spuntata
    Nel sorriso di un ingenuo
    Movenze
    Uniche
    Antiche
    Osservate per il riflesso
    Di uno specchio rosso sangue
    Nascondere il buio
    E i terremoti pacati
    Uccidere
    Ci vuole davvero coraggio
    Io ti amo.

  • 26 aprile 2010
    Caos

    Il mondo finge.
    Così come me,
    come te.
    Come la puttana in piazza.
    Così c'è caos in giro.
    Nella città che sognavamo insieme. Nella prateria in cui correvamo felici.
    Stanchi.
    Dello smog.
    Delle colonne sonore tristi.
    Dei pianti isterici.
    Dell'amore pauroso.
    Di un bell'uomo arrapato.
    E che fai.
    Cerchi di scappare via.
    Di morire con una sigaretta.
    Di proteggerti con una chitarra. Caos.
    Che brilla.
    Nei miei occhi.
    Non è facile essere il mondo.
    Che finge.

  • Figli di questo cielo
    Libero
    Che come sempre speranza
    Ci porterà
    Scappiamo ingenui
    Dalla realtà
    Basta piangere
    Mio fiore di campo
    Il futuro
    Ci sorriderà

    E se così non fosse
    Io non sarei solo un lurido bastardo
    Ma più che un salvatore
    E mi ricorderai
    Sfoggiando chiome rosse
    Come un bellissimo ragazzo

    E ritornerai
    Con le tue rosee labbra carnose
    E sorriderai
    Guardando il cielo
    Blu d'animo MIO
    E toccherai
    Le più belle rose rosse
    Spinose
    E morirai
    Sentendo il gelo
    Amor mio.