username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Francesca Pellegrino

in archivio dal 27 giu 2006

05 novembre 1974, Taranto

09 settembre 2006

Una bambina finita nonsodove

Fischiava il gesso sulla lavagna
ed io arrampicavo respiri
nel tentativo di abbozzare
un paio di nuvole
una casetta di quelle in montagna
colline appuntite e il sole
e se ho abbastanza colori anche un
arcobaleno e mani nelle mani
io e mio fratello verso casa
grembiuli nel vento
che aveva il colletto bianco e un fiocco.
E vennero a mancare le ceramiche
sotto i miei plantari alzati
e le cattedre presero a tremare
forse perché era freddo
o forse ero io che tremavo e tremavo
e tremavo e si accesero steppe di silenzi intorno
tanto che l’intonaco crepava
da tutte le parti e mi portarono via
dove sono adesso
da allora.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento