username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Francesca Pellegrino

in archivio dal 27 giu 2006

05 novembre 1974, Taranto

14 luglio 2006

Una madre coi narcisi

Non ho memoria di quel primo giorno
che la vide arrivare
vestendo veli d’insonnia sulle palpebre.

Ricordo solo
che stringeva narcisi
nella mano sinistra
e in un incrocio di iridi mi disse
che non aveva bagagli – solo mani –
che pioveva a dirotto quella notte
che nessuno chiudeva le imposte
che bussarono alla porta
che avevano il cappello con la fiamma accesa

e lo sentiva già dentro il fuoco delle parole
e le parole sanno essere con una carovana che passa
ed alza polvere per restare ciechi.
e il mondo è molto più piccolo di quanto si pensi
perché le dissero del figlio
e di due auto - sulla stessa strada - sulla stessa linea
(ma contro)

E prese dal collo la faccia di dio
senza una lacrima da imbarcare per quel limbo
la lasciò cadere dalle mani
e non fu per distrazione.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento