username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Francesco Brunetti

in archivio dal 06 giu 2008

21 marzo 1946, Sestri Levante (GE)

09 giugno 2008

Il vento rosso dei papaveri

Il vento rosso dei papaveri
percorre in salita la collina

 

conchiglie di mare
risuonano nascoste in questa stanza vuota

 

piangono e ridono, spiccando il volo,
leggeri, fantasmi di parole

 

pensieri si rincorrono e si stringono
e interrogano muri bianchi

 

la luce viene da dietro,
non vedo più la mia ombra

 

il lupo ulula piano, mansueto,
si vergogna dello sguardo dell’agnello

 

e la notte è profili di monti in fuga
fin dove diviene silenzio
il suono del mistero

 

nascono e muoiono e rinascono
vibrazioni – anni luce –

 

la luna chiara, per non fare del male,
gira altrove la sua faccia scura.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento