username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Francesco Foresta

in archivio dal 29 dic 2005

09 ottobre 1977, Nola

mi descrivo così:
Non posso descrivermi... non sarei obiettivo... lascio ad altri questo compito.

31 marzo 2009

Non voglio dargli alcun titolo

Sono solo sogni
Le poesie che ci circondano
Le parole: inutili frammenti che portano ai ricordi
C’è questa tenue luce viola sulla mia testa
Mentre io parlo d’infinito
Aspettando che qualcuno mi mostri la via
Negli autunni passati dal mio cuore
E non poter credere
Ad un’altra guerra vinta
Risuona nella stanza il fragore
Di uno spirito in fiamme
C’è paura lungo la strada
Percorsa in fretta
Senza riuscire ad assaporarla.
Andrò via di corsa
E non me ne importa nulla
Dammi un altro giorno
Non sarà poi tanto male.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento