username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Francesco Giuliano

in archivio dal 13 set 2011

Idria - Italia

segni particolari:
Barba bianca e capelli radi. Scrivo e pubblico articoli di Didattica della chimica in "CnS" (SCI) e in "Scienze & Ricerche" (AIL), in www.latinainvetrina.it, in www.buongiornolatina.it e in http://educa.univpm.it. Aborro la separazione della cultura umana, che è una e una sola.

mi descrivo così:
I romanzi:I sassi di Kasmenai,Il foglio;Come fumo nell'aria, Prospett.Ed.;Il cercatore di tramonti, Il foglio; L'intrepido alchimista,SensoInversoEd.; Sulle ali dell'immaginazione,Aracne. Le poesie: M'accorsi d'amarti;Quando bellezza m'appare;Ragione e sentimento;Voglio lasciare traccia,Libr.Ed.Urso

02 aprile 2013 alle ore 9:43

Sogno bizzarro

Sul morbido canapè
poggiai la faccia
supino m’assopii
pensando di te
le pupille vitree color del mare
le rosee labbra carnose
la lunga chioma nera
che delicata lambiva l’aggraziata schiena
il nutrito seno morbido nutriente
che aveva dissetato
le mie brame ognora
nel sogno poi ti mostrasti
ammantata di candida
nivea nudità diafana
leggiadra andavi vaporosa
frenesia allora m’avvinse
turbamento mi strinse
il cuore fremé
ti cercai irrimediabilmente
smaniai di sfiorarti
ma schiva fosti
insensibile senz’anima
ai miei richiami amorosi
un amaro gusto
rimase indelebile
nella mia gola
un bizzarro ricordo
strinse il mio intelletto
uno strano segno
afferrò il mio pensiero.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento