username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Francesco Giuseppe La Rosa

in archivio dal 15 set 2008

01 settembre 1980, Catania - Italia

segni particolari:
Misantropo

mi descrivo così:
Nessun giudizio potrà scalfire l'anima delle mie dita che brandiscono la penna

07 gennaio 2011

L'inverno dell'orso bruno

Io, orso per destino
racchiudo in me la forza,
gli artigli per sopravvivere.

Trascino le mie prede
nella tana del mio inconscio.

Scaravento la mia rabbia
in un sonno profondo,
mentre il freddo inverno
congela il mio cuore.

Tu amata natura, adesso
vivi lontana dai miei pensieri
e dormo di un sonno profondo
sognando inutili farfalle.

Presto finirà, dormendo,
perché il tempo è un lampo
e un giorno mi sveglierò
più affamato di prima.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento