username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Francesco Giuseppe La Rosa

in archivio dal 15 set 2008

01 settembre 1980, Catania - Italia

segni particolari:
Misantropo

mi descrivo così:
Nessun giudizio potrà scalfire l'anima delle mie dita che brandiscono la penna

20 settembre 2010

Un destino morente

Sanguina di linfa
l'albero senza foglie.
Qualcuna ancora salda
al grappolo di rami
si inebria di rada rugiada
spenta al sole cocente.
E sgorga lentamente
una macchia silenziosa
di nebbia, calda e densa
ingoiandone gli ossuti ceppi.
Spande furibondo
il terrore alle spaccature
vibrando sulle corde
dei filamentosi lini
come vene verdastre.
La paura stringe e azzittisce
la voce di un genio eccitato,
come l'albero che muore
per mezzo di un carnivoro
destino abietto.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento