username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Francesco Giuseppe La Rosa

in archivio dal 15 set 2008

01 settembre 1980, Catania - Italia

segni particolari:
Misantropo

mi descrivo così:
Nessun giudizio potrà scalfire l'anima delle mie dita che brandiscono la penna

14 marzo 2011 alle ore 23:29

Un gran silenzio mi turba

Grande è l'artificio
che costruisce sogni
tra gambe e cosce umide
nello speranzoso buio
dell'intelletto.
Magnifici ed eretti
duri fino allo stremo
delle proprie potenze,
ignari di perdizione,
gli uomini arraffano
ciò che possono, disillusi.
Io cautamente nel mio estro
ancora sogno gli azzurri
di cieli senza fumo,
sogno ancora di giacere
alle sponde dei tumulti
delle risse, delle rivolte,
ma dentro mi logoro
perché la mia lancia
non è insanguinata.
Sogno cavalli feroci
che sferzano con violenza
le mura e le torri
dell'incoscenza sguarnita
dalla paura.
Un gran silenzio mi turba.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento