username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Gabriel Garcia Marquez

in archivio dal 10 ott 2002

06 marzo 1927, Aracataca - Colombia

17 aprile 2014, Città del Messico - Messico

segni particolari:
Ho preferito esiliarmi volontariamente in Messico e Spagna piuttosto che sottomettermi al governo assolutista del mio paese. Nel 2009 ho ricevuto il Nobel per la letteratura.

mi descrivo così:
Un giornalista in prestito alla letteratura che non ha mai dimenticato le proprie origini professionali.

14 febbraio 2011 alle ore 16:25

L'amore ai tempi del colera

di Gabriel Garcia Marquez

editore: Mondadori

pagine: 392

prezzo: 9,50 €

Acquista `L'amore ai tempi del colera`!Acquista!

Mi dispiace solo di aver letto un così bel libro dopo aver visto il film. Senza nulla togliere alla versione cinematografica, che mi è piaciuta molto, il libro (come sempre) è tutta un'altra cosa. L'autore descrive minuziosamente, ma mai pesantemente, con un velo poetico gli ambienti, i personaggi, l'atmosfera di un mondo così diverso dal nostro in tanti aspetti a parte quello dell'amore. Le convenzioni della società erano di una rigidità e moralità impensabile al giorno d'oggi, ma la forza dell'amore sia esso platonico che fisico era più forte.
Il gusto del proibito o i matrimoni combinati non erano la sola spinta verso adulteri carichi di passione e sentimento. In un mondo che sembrava andare a rotoli, preda di crisi economiche ed epidemie impietose, l'unico rifugio di momenti felici e oblio era nel cuore e nel letto di chi riusciva a regalare amore vero o anche solo attenzioni, che ci si avvicinavano molto.
Mi sono affezionata a Fermina per tutto il libro, mi sono invaghita dell'affascinante dottor Urbino e Florentino, come il suo nome, ha suscitato in me sensazioni discordi dal fastidio alla rabbia e infine alla compassione.
L'amore ai tempi del colera tocca le corde del cuore senza scossoni, ma in profondità.

recensione di Katia Guido

Commenti
  • Paolo Coiro Il libro ancora non l'ho letto, ma il film è un vero capolavoro!

    14 febbraio 2011 alle ore 16:30


  • Katia Guido Il libro lo supera! :-)

    14 febbraio 2011 alle ore 16:48


Accedi o registrati per lasciare un commento