username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Giampaolo Vincenzi

in archivio dal 26 ott 2010

04 settembre 1962, Bologna

segni particolari:
... Avvicinati, ho per te un segreto, un segreto grande immenso quanto l'azzurro, un segreto fragile. Sono io che ho paura... il mio segreto è un soffio e se nel dirlo io lo perdessi? Se le parole lo portano via, portano via anche me...

mi descrivo così:
Scrittore Designer a Milano, Parigi e New York. Collabora con: Fabrizio De Andrè e Nomadi. Edito nell'antologia Eri/Rai "L’amore e la guerra" con prefazione Alda Merini - 2009 Il romanzo: Prima che sia notte... dappertutto

22 marzo 2012 alle ore 14:56

Niente

Niente...
non riesco a parlare
a scrivere
a pensare.
Sono rimasto impigliato tra le vibrazioni della tua voce.
Le mani… ancora incollate al tuo viso...
alle tue dita.
Tutto il mondo si è bevuto nei tuoi occhi.
Ascoltami, tacco dodici nel cuore
per te ho smesso di respirare...
altrove...
non esisto.

Giampaolo Vincenzi

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento